TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

RipartiamoApps, aiuto a famiglie e imprese nella gestione finanziaria

La Giunta provinciale presenta RipartiamoApps, realizzate su suo incarico quale orientamento nella gestione finanziaria per famiglie e imprese nel post lockdown.

Nell’ambito del progetto avviato dalla Provincia per la "ripartenza" vengono proposti strumenti interattivi sottoforma di nuove applicazioni, le RipartiamoApps, pensate per le famiglie e per le aziende altoatesine. Da oggi (16 giugno) le applicazioni e i vari tools abbinati sono online sul portale dedicato alle misure per la ripartenza #AltoAdigesiriparte. Le hanno presentate nell’ambito della conferenza stampa dopo la seduta odierna della Giunta provinciale, il presidente della Provincia Arno Kompatscher, e gli assessori Waltraud Deeg (Sociale e Famiglia), e Arnold Schuler (Turismo) anche a nome del collega Philipp Achammer (Economia), assente per un altro impegno.

Plusvalore per i cittadini

Il presidente Kompatscher nel presentare le nuove applicazioni le ha definite un plusvalore. “Sono intese - ha spiegato - quale aiuto concreto alle famiglie e alle imprese altoatesine nell’adottare decisioni per gestire le proprie finanze personali o aziendali, in modo tale da poter valutare e quindi apportare gli eventuali aggiustamenti al fine di superare al meglio la crisi”. Si tratta di uno strumento che la Provincia ha voluto porre nelle mani delle cittadine e dei cittadini per affrontare al meglio la nuova situazione venutasi a creare dopo il lockdown imposto per arginare la pandemia da Covid 19. “L’obiettivo è quello di contenere l’insorgere di possibili cause di crisi ed evitare che si creino dei casi gravi, in particolare evitare i fallimenti, mettere al sicuro i posti di lavoro, evitare l'insorgere di possibili conflitti fra datori di lavoro e dipendenti”, così Kompatscher che fa presente: “Già durante il lockdown e in vista della ripartenza la Provincia ha predisposto e messo a disposizione circa 36 misure di sostegno ed incentivi e fornito informazioni e consigli”. Il presidente ha rivolto, quindi, ai cittadini l’invito ad attivarsi e a far uso delle varie misure, avvalendosi quale primo passo delle apps e ha affermato: "Vogliamo che i soldi messi a disposizione vengano effettivamente sfruttati, con le apps intendiamo avvicinare i cittadini ai sostegni attraverso un approccio proattivo".

Gli assessori Deeg e Schuler, dopo aver fatto un bilancio riferito alle misure di sostegno attivate, hanno illustrato i prossimi passi convenendo che solo la combinazione fra una gestione economica lungimirante e misure di incentivazione adeguate si possa giungere a risultati efficaci per portare l’Alto Adige fuori dalla situazione di crisi.

App per famiglie, lavoratori e dipendenti

Famiglie, i lavoratori e i dipendenti, grazie a un sistema di calcolo online, possono calcolare le entrate e le uscite, nonché raffrontare la situazione prima della pandemia da Covid 19 e dopo. Quindi, con un’apposita app possono valutare meglio la propria situazione economica personale individuando le aree critiche al fine di trovare le soluzioni più idonee. La app contiene inoltre informazioni importanti sulle misure di sostegno e gli incentivi che mette a disposizione la Provincia. "Le apps aiutano a mantenere la visione generale sulle misure di sostegno e sulle possibilità di ottenere consulenza personale specifica per un vero e proprio accompagnamento personalizzato”, afferma l’assessora Deeg.

App per aziende, liberi professionisti e organizzazioni

Le aziende, i liberi professionisti e le organizzazioni hanno anche a disposizione una calcolatrice online che fa loro visualizzare guadagni e perdite nonché per il conto economico e il cashflow previsionale. Sono state sviluppate diverse applicazioni di calcolo a seconda delle singole aree critiche. In base alle risposte si può, così verificare se sono necessari degli aggiustamenti al fine di superare al meglio la crisi. "In provincia di Bolzano il settore più colpito dalla crisi è il turismo, una colonna portante dell'economia locale e del successo economico altoatesino. Ora è fondamentale dare prospettive al comparto e le apps possono fornire un importante contributo in questa direzione", ha fatto presente l'assessore Schuler.

Consulenza qualificata

Gli esiti riferiti alla situazione finanziaria personale o aziendale possono essere scaricati in una sorta di portfolio con il quale ci si può recare da un consulente per chiarire dubbi e per approfondimenti al fine di individuare le vie migliori da percorrere per giungere alle soluzioni ottimali per ciascun cittadino e per ciascuna azienda. Le organizzazioni partner del progetto a tal fine mettono a disposizione personale qualificato.  Le applicazioni RipartiamoApps sono state sviluppate dalla Provincia grazie alla collaborazione con alcune organizzazioni sociali ed economiche e la Camera di Commercio. I vari partner sono riportati sul portale. "Questa rete di consulenza svolgerà un ruolo di rilievo nelle prossime settimane e mesi nel sostenere con competenza in questioni importanti i cittadini e le imprese", fa presente il presidente Kompatscher, che esprime soddisfazione per aver coinvolto in occasione del recente incontgro con i partner sociali, la Camera di Commercio e numerose organizzazioni sociali ed economiche nel progetto RipartiamoApps.