TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

CNA Trentino Alto Adige: "Def, troppo poco spazio per artigiani e piccole imprese"

“La ripresa non può che passare per le imprese. E quando si parla di imprese, in Italia come in Trentino Alto Adige, per la struttura del sistema produttivo nazionale e territoriale, si parla soprattutto di artigiani, piccole e medie imprese. Nessuno può dimenticarlo.  Mentre sembra che nel Def appena presentato dal governo questo imperativo categorico sia stato dimenticato. In particolare, sul fronte fiscale emerge addirittura un maggiore prelievo rispetto ai partner europei concorrenti”. Lo afferma Claudio Corrarati, presidente della CNA Trentino Alto Adige.

Rete Economia-Wirtschaftsnetz incontra il nuovo direttore di IDM. Strategie e misure per le piccole imprese di fondovalle

Strategie e interventi che sostengano e facciano crescere le micro e piccole imprese, in particolare quelle dei centri urbani di fondovalle, in testa il capoluogo Bolzano. È quello che i rappresentanti delle cinque associazioni riunite in rete Economia-Wirtschaftsnetz (CNA-SHV, Confesercenti, CooperDolomiti, Legacoopbund e Confcooperative Alto Adige) hanno chiesto a Erwin Hinteregger, nuovo direttore di IDM Südtirol, nell’ambito di un incontro conoscitivo che si è svolto nella sede di CooperDolomiti, in via Galileo Galilei a Bolzano, alla presenza anche di Cristina Larcher, rappresentante RE-WN in seno al cda di IDM.

CNA-SHV incontra l'assessore provinciale Bessone: "Più attenzione ai centri di fondovalle. Bandi di gara e subappalti: agevolare le piccole imprese"

Regole unificate e chiare per le 553 stazioni appaltanti altoatesine, appalti suddivisi in lotti per essere accessibili alle PMI locali, individuazione di un meccanismo che consenta il pagamento diretto dei subappaltatori da parte delle stazioni appaltanti, gestione del patrimonio pubblico suddiviso in gare più alla portata delle imprese del territorio. Sono le proposte che la delegazione di CNA-SHV – composta dal presidente Claudio Corrarati, dal segretario Günther Schwienbacher e dal funzionario referente dell’edilizia Marco Scrinzi - ha illustrato ieri (lunedì 8 aprile 2019) all’assessore provinciale Massimo Bessone, titolare delle deleghe all’Edilizia e servizio tecnico, Patrimonio, Libro fondiario e catasto.