TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

IMBALLAGGI E PALLET IN LEGNO, CNA PRODUZIONE CHIARISCE L'UTILIZZO DEL MARCHIO IPPC-FAO

CNA Produzione chiarisce alle aziende che utilizzano pallet e imballaggi in legno l’importanza di impiegare quelli a “Marchio IPPC-FAO” prodotti da “soggetti autorizzati FITOK”.

1. Perché utilizzare pallet o imballaggi in legno a marchio IPPC-FAO?

Il marchio IPPC-FAO attesta la conformità allo Standard ISPM-15 dell’imballaggio in legno su cui è apposto. Il marchio garantisce all’imballaggio libero accesso ai 177 paesi che hanno sottoscritto lo Standard e in particolare ai 65 paesi che l’hanno reso un requisito minimo obbligatorio.

2.Perché utilizzare pallet o imballaggi in legno prodotti in Italia da soggetti autorizzati FITOK?

In Italia il marchio IPPC-FAO è regolamentato a livello nazionale dal Regolamento per l’utilizzo del Marchio Fitosanitario Volontario FITOK, che recepisce gli obblighi normativi dello Standard ISPM-15 ed è riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Il sistema FITOK garantisce la corretta produzione di imballaggi conformi a ISPM-15 garantendo agli utilizzatori sicurezza e rintracciabilità. Il Regolamento FITOK prevede che tutti i Soggetti Autorizzati siano tenuti alla tracciabilità attraverso dei Riferimenti di Rintracciabilità Fitosanitaria (RRF).

3. La rintracciabilità

I Riferimenti di Rintracciabilità Fitosanitaria si configurano in un codice a 4 cifre e in una barra che divide le ultime due cifre 0000/00 e viene apposto direttamente sull’imballaggio. Le prime quattro cifre rappresentano il numero progressivo con cui viene identificato il lotto di produzione e sono separate tramite una barra dalle ultime due cifre che corrispondono alle ultime due cifre dell’anno in corso. Tramite il marchio FITOK, riportato sull’imballaggio, è sempre possibile, oltre a risalire immediatamente al produttore e alla data di produzione, ripercorrere a ritroso tutta la filiera partendo dal prodotto finito e arrivando fino al pacco di semilavorato da cui l’imballo è stato prodotto, o al numero identificato del trattamento termico a cui l’imballo è stato sottoposto, in questo modo in caso di contestazione sarà sempre possibile individuare le responsabilità di ogni singolo operatore della filiera. L’importanza della tracciabilità degli imballi conformi a ISPM-15 è esaltata anche nell’ “Explanatory Document for ISPM 15:2009 (Regulation of wood packaging material in internationa trade) in cui si riporta che le NPPO dovrebbero prevedere metodi per la tracciabilità del materiale tramite uso di marchi o di altri contrassegni identificativi applicati al legno.

4. La sicurezza per le aziende utilizzatrici

 La presenza di un sistema di rintracciabilità così strutturato ha permesso di stipulare una polizza assicurativa che copre tutti gli imballaggi prodotti da Soggetti Autorizzati FITOK per un anno dalla data di produzione o trattamento. Il marchio FITOK, rappresentato in figura, è dunque una garanzia di sicurezza, rintracciabilità e tutela fitosanitaria sia per l’utilizzatore che per il produttore. 

5. Qual è il valore aggiunto di un pallet o imballaggio in legno a marchio IPPC-FAO prodotto in Italia?

Ogni azienda aderente a Fitok è sottoposta a minimo due controlli annui da parte di ispettori certificati a livello europeo, in questi controlli vengono monitorate le procedure di accettazione e selezione della materia prima e produzione dell’imballo finito. Le aziende lavorano tutte con un sistema di procedure dettate dal regolamento FITOK e sono monitorate giornalmente tramite il gestionale FitokWeb. I Soggetti autorizzati Fitok sono costantemente aggiornati sulle nuove normative e tecnologie riguardanti il trattamento fitosanitario, la lavorazione del legname e la marchiatura. Inoltre a partire dal 2012 è stato introdotto un sistema di rintracciabilità anche sul pallet usato selezionato in conformità allo Standard ISPM-15. Tramite delle apposite etichette non removibili con numerazione univoca può essere sempre rintracciato il soggetto che ha operato la selezione, riparazione e re immissione sul mercato del pallet usato.

Il sistema Fitok quindi, oltre a ridurre al minimo il rischio di contestazione fitosanitaria e blocchi in dogana delle merci, garantisce al cliente un prodotto di qualità.

Per ulteriori informazioni il Consorzio Conlegno - realtà promossa anche da CNA Produzione - riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali come Soggetto Gestore del Marchio internazionale di prodotto IPPC/FAO, che certifica procedure e trattamenti fitosanitari conformi al Regolamento ISPM No15, è a vostra disposizione:

 ConLegno - Consorzio Servizi Legno Sughero Tel 02.89095300 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   www.conlegno.eu