TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

CNA SNO: necessario un nuovo profilo professionale per l'odontotecnico

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato e Regioni nella seduta del 23 novembre scorso, ha sancito l’accordo tra il Ministero della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano sull’individuazione del profilo professionale di Assistente di studio odontoiatrico (ASO) quale operatore di interesse sanitario di cui alla legge 1° febbraio 2006, n. 43, che svolge attività finalizzate all’assistenza dell’odontoiatra e dei professionisti sanitari del settore durante la prestazione clinica, alla predisposizione dell’ambiente e dello strumentario, all’accoglimento dei clienti ed alla gestione della segreteria e dei rapporti con i fornitori, secondo i termini riportati nel testo dell’accordo di cui si evidenzia, di seguito, anche il link http://www.statoregioni.it/dettaglioDoc.asp?idprov=20183&iddoc=61412&tipodoc=2&CONF=CSR.

CNA SNO ritiene non più rinviabile la formulazione di un nuovo profilo professionale per l’odontotecnico ampliando la normativa per il riordino delle professioni sanitarie presso il Ministero della Salute affinché trovi il giusto riconoscimento la professione di odontotecnico, ad oggi ancora regolamentata dal Regio Decreto n. 1334 datato al 1928. Le proposte emendative che CNA SNO ha formulato alla normativa di riordino delle professioni sanitarie, prevedono il legittimo riconoscimento e l’albo della figura dell’odontotecnico tra le categorie tecnico-sanitarie con il possesso della laurea abilitante attraverso l’istituzione dell'ordinamento didattico della formazione universitaria in odontotecnica e il riconoscimento per le attuali imprese, con accordo Stato Regioni, dei titoli equipollenti ai fini dell'esercizio della professione sanitaria una volta acquisito il parere del Consiglio Universitario nazionale e del Consiglio Superiore della Sanità.

L’ordine del giorno veicolato da CNA SNO presso la Camera dei Deputati nell’ambito della normativa di riordino delle professioni sanitarie e accolto dal Governo impegna quest’ultimo a valutare l’opportunità di prevedere nell’ambito delle professioni sanitarie il profilo dell’odontotecnico. La Presidenza nazionale di CNA SNO, riunitasi lo scorso 21 novembre, ha deciso di iniziare il confronto con le forze politiche e parlamentari promuovendo e veicolando una proposta emendativa alla normativa di riordino delle professioni sanitarie (attualmente inserita con l’Atto S. 1324 B per la discussione presso il Senato della Repubblica, dopo la prima lettura presso la Camera dei Deputati) per il legittimo riconoscimento della figura dell’odontotecnico tra le categorie tecnico-sanitarie.
Ha, altresì, stabilito di mettere in campo iniziative sulle istanze, sulle tematiche associative e tecnico- scientifiche rivolte alle imprese odontotecniche che vedano impegnati i livelli nazionale e territoriali di CNA SNO.