TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

E-mobility: incentivi a 145 aziende, da gennaio le nuove domande

La Provincia ha concesso quest’anno contributi per la mobilità elettrica a 145 imprese. Nel 2018 l’incentivo viene riproposto.

Sono 145 le aziende ammesse quest’autunno al contributo provinciale per l'acquisto di veicoli elettrici nonché stazioni di ricarica. Con questo incentivo la Giunta intende sostenere lo sviluppo dell'Alto Adige verso una regione modello in tema di mobilità sostenibile nell'arco alpino e ridurre l’inquinamento da traffico. Il contributo alle imprese è di 2mila euro per i veicoli elettrici a batteria e a celle a combustibile, a cui se ne aggiungono altri 2mila come sconto del rivenditore. Le richieste di contributo vengono trattate dalla Ripartizione provinciale economia e le imprese interessate potranno presentare la domanda anche nel 2018, dal 1° gennaio al 30 giugno.

Le imprese beneficiarie nel 2017 rappresentano tutti i settori: turismo, artigianato, industria, commercio e liberi professionisti: ci sono ad esempio un’officina elettrotecnica di Rodengo che si dota di una stazione di ricarica per veicoli elettrici alimentata dall’energia dell’impianto fotovoltaico installato sul tetto e un commerciante venostano che ha optato per un’auto ibrida plug-in. Inoltre, nei casi di azienda che acquista veicoli elettrici a due, tre o quattro ruote, la Provincia prevede un contributo del 30% della spesa ammessa per un importo massimo di 1000 euro (senza sconto obbligatorio), l’acquisto di bici elettriche cargo (portata minima 150 kg) è incentivato con un contributo provinciale del 30%, per un importo massimo di 1500 euro. Infine l’impresa che acquista stazioni di ricarica aziendali per veicoli elettrici potrà beneficiare di un contributo del 70% fino a un massimo di 1000 euro.