TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Rete Economia-Wirtschaftsnetz scrive ai partiti: i futuri parlamentari incontrino periodicamente le associazioni economiche

Rete Economia-Wirtschaftsnetz, la piattaforma che raggruppa CNA-SHV, Confesercenti, Legacoopbund, Confcooperative e CooperDolomiti, ha inviato una lettera aperta a tutti i partiti che si presentano alle elezioni politiche nei collegi dell'Alto Adige. Ecco il testo. 

Spett.li Partiti e Movimenti politici,

in vista delle elezioni del 4 Marzo per il rinnovo del Parlamento, riteniamo opportuno allacciare fin da adesso, in periodo di campagna elettorale, un rapporto più stretto tra la politica e la rappresentanza economica.

Rete Economia-Wirtschaftsnetz è la piattaforma di coordinamento tra cinque associazioni economiche di rappresentanza: CNA-SHV, Confesercenti, Cooperazione Autonoma Dolomiti, Legacoopbund e Confcooperative.  Insieme diamo voce a circa 7.000 imprese e 16.000 addetti dell’artigianato, del commercio, del turismo, dei servizi, del Terzo settore e di altri comparti. Siamo particolarmente radicati nei centri urbani di fondovalle, che mostrano condizioni socio-economiche diverse rispetto a quelle delle valli.

È indispensabile che gli eletti in rappresentanza del territorio, nell’espletamento della loro attività parlamentare, tengano conto delle peculiarità che caratterizzano i centri urbani dell’Alto Adige, in particolare del capoluogo e dei centri urbani confinanti, le cui dinamiche politiche, economiche e sociali sono diverse dal resto della Provincia.

Vi chiediamo la disponibilità ad istituzionalizzare un incontro periodico tra i parlamentari che saranno eletti e la piattaforma Rete Economia-Wirtschaftsnetz, in modo da aggiornare le associazioni economiche e, per il loro tramite, le imprese associate sui provvedimenti in discussione a Roma che possono avere un impatto sull’economia locale. Allo stesso tempo, i parlamentari eletti potranno raccogliere le istanze provenienti dal territorio, fare da raccordo con il Governo, intervenire in maniera mirata nell’esame delle proposte di legge in discussione nei due rami del Parlamento.

Certi di un vostro riscontro, porgiamo distinti saluti.