TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Autotrasporto, investimenti 2018. Circolare Fita: chiarimenti MIT su finanziabilità dei veicoli

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT), ai fini della possibilità di usufruire delle agevolazioni per l’anno 2018 previste per il rinnovo e l'adeguamento tecnologico del parco veicolare, con nota Prot.13653 del 2 Agosto 2018, ha diffuso un chiarimento sui veicoli CNG con massa superiore alle 16 tonnellate.

Preliminarmente ricordiamo che, tra le opportunità offerte dal Decreto 20 Aprile 2018 recante “Modalità dierogazione delle risorse per investimenti a favore delle imprese di autotrasporto per l’annualità 2018” (GU Serie Generale n.163 del 16-07-2018), vi sono anche quelle destinate all’acquisizione di (D. 20.4.2018 - Articolo 2,comma 2, lettera “b”):

b) automezzi industriali pesanti nuovi di fabbrica a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico), a metano CNG e gas naturale liquefatto LNG di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7 tonnellate. Il contributo è determinato in euro 8.000 per ogni veicolo a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico) e a metano CNG di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7 tonnellate fino a 16 tonnellate, ed in euro 20.000 per ogni veicolo a trazione alternativa a gas naturale liquefatto LNG ovvero amotorizzazione ibrida (diesel/elettrico) di massa pari o superiore a 16 tonnellate, considerando la notevole differenza di costo coni veicoli ad alimentazione diesel.

A tal proposito, le case costruttrici hanno segnalato, che il sopra richiamato testo così come formulato, esclude la possibilità di finanziare l’acquisto di CNG con massa superiore a 16 tonnellate.

Il MIT, con la nota del 2 Agosto c.a., interviene a rettifica di quanto originariamente contenuto nel testo richiamato affermando che trattasi di un mero refuso e che anche i veicoli CNG con massa superiore a 16 tonnellate, possono usufruire delle agevolazioni così come originariamente determinate dal Decreto 20 aprile2018 e di seguito meglio precisate:

  • a) in euro 8.000 per ogni veicolo a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico) pari o superiore alle 7 tonnellate ed inferiore alle 16 tonnellate
  • b) in euro 8.000 per ogni veicolo a metano CNG di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7tonnellate
  • c) in euro 20.000 per ogni veicolo a trazione alternativa a gas naturale liquefatto LNG ovvero a motorizzazioneibrida (diesel/elettrico) di massa pari o superiore a 16 tonnellate

In allegato la nota del MIT