TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Fse, 6 milioni per l’occupazione. Incentivi per chi assume un neolaureato o un lavoratore di una categoria svantaggiata

Pubblicati due nuovi bandi FSE per l’occupazione destinate alle imprese. Incentivi per chi assume un neolaureato o un lavoratore di una categoria svantaggiata.

 

6 milioni di euro del Fondo Sociale Europeo (FSE) destinati alle imprese del territorio per promuovere l’inserimento lavorativo di giovani laureati (2 milioni) e di persone svantaggiate (4 milioni): sono quelli messi a disposizione dall’Ufficio FSE nell’ambito del Programma Operativo 2014-20 della Provincia di Bolzano. Per entrambi gli avvisi il termine ultimo per la presentazione delle domande di contributo è il 28 febbraio 2019. Il bando destinato all’inserimento dei giovani laureati ha come obiettivo principale quello di potenziare quelle professionalità che siano in grado di valorizzare le specificità dell’economia altoatesina attraverso la concessione di contributi individuali alle imprese che assumono questi soggetti. Per ottenere l’incentivo – che non può superare i 25.000 euro per lavoratore assunto – occorre che le imprese stipulino un contratto della durata di almeno 12 mesi o a tempo indeterminato nei confronti di giovani con un titolo di studio ISCED 7 (International Standard Classification of Education, classificazione internazionale standard dell’istruzione) o superiore, inclusi quelli che hanno studiato all’estero e si trovano in condizione di regolarità sul territorio nazionale.

Altri 4 milioni di euro sono a disposizione di imprese che assumono persone svantaggiate sul mercato del lavoro come disoccupati di lunga durata e lavoratori con oltre 50 anni di età o disabili, soggetti affetti da dipendenze, soggetti in regime di detenzione o esecuzione penale esterna, ex detenuti, vittime di violenza, di tratta o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione, migranti (compresi i richiedenti asilo), beneficiari di protezione internazionale, minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età, minoranze etniche riconosciute, persone senza fissa dimora. L’importo concesso non può superare i 25.000 euro ed è subordinato alla stipula di un contratto subordinato a tempo determinato di almeno 6 mesi o indeterminato. Per promuovere la conoscenza dei progetti FSE sul territorio l’Ufficio sarà presente con un proprio stand alla fiera della formazione Futurum dal 20 al 22 settembre. Un’iniziativa informativa ad hoc sui due avvisi è programmata per il prossimo 15 ottobre alle ore 9 presso la sala esposizioni del palazzo provinciale 11 di via Renon 4 a Bolzano.