TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

CNA Trentino Alto Adige: "Investimenti delle imprese, la Nuova Sabatini rischia di morire". Appello a Governo, Parlamento e Province autonome

“La Nuova Sabatini sta funzionando bene. Si è dimostrata lo strumento principale per aiutare le imprese ad acquistare nuovi beni strumentali. Lasciarla morire costituirebbe un gigantesco atto di miopia politica e un colpo durissimo per l’economia”. Lo afferma Claudio Corrarati, presidente della CNA Trentino Alto Adige.

Uno studio della Confederazione rileva che, a fronte di una esigenza calcolata sull’esperienza dello scorso anno in poco meno di 300 milioni, sono ancora disponibili solo 170 milioni circa. Risorse che, verosimilmente, consentiranno di arrivare al massimo a ottobre, lasciando scoperti gli ultimi due mesi dell’anno. Mesi in cui potrebbero concentrarsi ulteriori investimenti, considerato che scadranno a breve le misure relative al super e all’iper ammortamento.

“Con il passare del tempo la Nuova Sabatini ha sempre più sostenuto le imprese di minore dimensione, ossatura del sistema produttivo italiano e del Trentino Alto Adige. Basterebbero poco più di 100 milioni per tenere in vita per l’intero 2018 questo strumento fondamentale – conclude Corrarati -. Ci appelliamo, perciò, al Governo, al Parlamento affinché ne evitino la fine anticipata. Le Province autonome di Trento e Bolzano facciano le necessarie pressioni a Roma, appoggiando le istanze delle micro, piccole e medie imprese. Da parte nostra terremo gli occhi aperti e vigileremo con grande attenzione”.