TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Materiali a Contatto con gli alimenti: finalmente la riapertura dei termini

L’azione della CNA ha avuto efficacia, la riapertura dei termini per la registrazione al SUAP delle attività che producono MO.CA. è legge.

Che cosa abbiamo ottenuto?

«Art. 8-bis (Modifica al decreto legislativo 10 febbraio  2017,  n. 29). - 1. All'articolo 6 del decreto legislativo 10 febbraio 2017, n. 29, dopo il comma 3 è inserito il seguente:

"3-bis. Per i produttori artigianali che già operano è prevista la riapertura dei termini di  cui  al  comma  3  per  un  periodo  di centoventi giorni a decorrere dalla data di entrata in  vigore  della presente disposizione"».  Quindi fino al 20 gennaio 2019.

Che cosa occorre fare?

Per il settore artistico e tradizionale i mestieri coinvolti sono:

  • Ceramisti
  • Lavorazione del vetro
  • Argentieri
  • Produzione MO.CA. in tessuto ( stoffa);
  • Produzione MO.CA. in carta.

Quindi le imprese che producono Materiali a Contatto con gli alimenti hanno t120 giorni di tempo per effettuare la registrazione al SUAP di competenza.

Quali le caratteristiche?

  • Essere un produttore artigianale già in esercizio
  • Essere iscritto all’Albo delle Imprese Artigiane

Cosa consigliamo

Come CNA Artistico e Tradizionale consigliamo alle CNA Territoriali e Regionali di prendere contatti con l’Assessorato alla Sanità regionale, in modo da coordinare e uniformare la presentazione delle domande di registrazione, come da modello che trovate al link  qui di seguito.

Gli adempimenti previsti dal decreto legislativo 29/2017

LEGGE 21 settembre 2018, n. 108  

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 luglio 2018, n. 91, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative.

Note:

Ricordiamo inoltre che abbiamo presentato relativamente al Decreto Semplificazioni, altri tre emendamenti:

  • 1. Abrogazione dell’obbligo di registrazione;
  • 2. Riduzione delle sanzioni previste dal d.lgs. 29/2017 fino a 1/3 a favore delle microimprese;
  • 3. Schede di Buona Prassi (GMP) semplificate in rispondenza ai regolamenti europei 1935/2004 e 2023/2006.

Sotto quest’aspetto stiamo lavorando in accordo con la Conferenza Stato Regioni.