TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

PONTI: al via la piattaforma di business development

Un ponte tra i mercati, una piattaforma d’incontro tra imprenditori e una panoramica sul futuro dell’efficienza energetica nei processi produttivi: tutto questo è PONTI 2018. Su invito di IDM Alto Adige, diverse aziende del settore energetico provenienti dall’Alto Adige, dal resto d’Italia, dalla Germania e dall’Austria si sono date appuntamento al NOI Techpark. Oggi, 4 ottobre, e domani si confrontano su vari aspetti legati all’efficienza energetica nella produzione 4.0 e lavorano a possibili collaborazioni transfrontaliere.

Dall’uso di sensori che raccolgono i dati con cui monitorare i processi industriali all’immagazzinamento dell’energia elettrica: la digitalizzazione contribuisce in molti modi alla crescita dell’efficienza energetica nei processi produttivi. Conoscere i vantaggi della digitalizzazione in un campo rilevante come quello dell’efficienza energetica è fondamentale per la competitività delle aziende. «Questo aspetto, infatti, influisce sull’impronta ecologica e sui costi di produzione non solo delle grandi aziende, ma anche delle piccole e medie imprese. Ecco perché la quarta edizione di PONTI che promuove l’Alto Adige come punto di riferimento per la ricerca e lo sviluppo nel settore energetico, uno degli ambiti di eccellenza del nostro territorio, è dedicata a questo tema», commenta Hubert Hofer, direttore del dipartimento Development di IDM.

Oltre alle tecnologie digitali è importante anche l’uso che ne viene fatto: questo è quanto emerso dalle presentazioni di alcuni esperti intervenuti al convegno su “Come accelerare l’efficienza energetica e ottimizzare la gestione delle risorse usando le tecnologie digitali”. Secondo quanto esposto da Corinna Kammerer di Fujitsu Deutschland, per esempio, i collaboratori hanno un ruolo chiave nell’efficienza energetica delle aziende. Mentre Dario Di Santo della Federazione italiana per l’uso razionale dell’energia (FIRE) ha sottolineato nel suo intervento come anche la gestione delle risorse aziendali – per esempio la logistica – cambi con la digitalizzazione dei processi produttivi.

Ed è proprio nel supporto alle aziende per quel che riguarda la gestione energetica che si è sviluppata una collaborazione scaturita da una precedente edizione di PONTI: l'altoatesina Syneco e la germanica Kofler Energies, che da alcuni anni ha una sede in Alto Adige, hanno avviato una cooperazione strategica sul mercato italiano che sarà estesa nei prossimi mesi. Infatti grazie alla formula di PONTI che combina il convegno con dei meeting B2B, supportati quest’anno dai progetti europei Enterprise Europe Network e FESR greenKIS, i partecipanti incontrano singolarmente altri produttori di tecnologia, prestatori di servizi, investitori e grandi consumatori di energia. «In questo modo mettiamo a disposizione delle aziende altoatesine la possibilità concreta e immediata di creare dei ponti tra la propria azienda e dei possibili partner commerciali o tecnologici», osservano Stefano Dal Savio e Petra Seppi, responsabili dell’Ecosystem Energy & Environment e del reparto Business Location di IDM che hanno organizzato la manifestazione.