TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Accordo di governo, CNA-SHV apprezza i contenuti. Corrarati: "Accolte diverse nostre proposte, pronti a collaborare per le misure attuative"

Incentivi per il risanamento degli edifici, risparmio energetico, edilizia sostenibile, formazione dei giovani, apprendistato duale parificato per tutti i gruppi linguistici, formazione continua dei lavoratori, sburocratizzazione, interventi sul carico fiscale, rottamazione green dei veicoli diesel delle aziende, azioni a favore del plurilinguismo, valorizzazione dell’artigianato, delle micro, piccole e medie imprese, delle attività di vicinato, rafforzamento dei consorzi di garanzia per agevolare l’accesso al credito, attenzione specifica per le grandi opere da realizzare nel capoluogo: sono alcune delle proposte di CNA-SHV che, ad una prima ma attenta lettura, hanno trovato posto nell’accordo di governo tra Svp e Lega per la legislatura provinciale 2018-2023.

“Siamo pronti a collaborare con la nascitura Giunta provinciale – afferma Claudio Corrarati, presidente della CNA-SHV – per fare in modo che gli impegni di ampio respiro e le misure dettagliate elencate nell’Accordo di governo possano essere tradotti, nei tempi dovuti, in azioni attuative. In questo modo daremo continuità alla proficua collaborazione che si era concretizzata già nella fase di stesura del programma da parte dei tavoli di lavori. L’obiettivo è di rafforzare nei prossimi cinque anni quel tessuto diffusissimo di micro, piccole e medie imprese che ha consentito all’Alto Adige di superare la crisi economica grazie alla flessibilità e alla capacità di mantenere la forza lavoro anche nei momenti più difficili e che contribuisce, con grande capacità innovativa e dinamismo, alla crescita del Pil e dell’occupazione”.