TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Il sistema CNA cresce e affronta il terzo millennio: CNA Trentino Alto Adige terza nella sezione progetti

CNA Trentino Alto Adige è terza in Italia nella sezione "progetti" dell'ambizioso programma "CNA davanti a tutti" sulle adesioni. Il premio è stato ritirato dal segretario di CNA Trentino Alto Adige, Günther Schwienbacher.

“CNA è un elemento forte in una società dove le identità sono frantumate”. Così Sergio Silvestrini, segretario generale CNA, in occasione di “CNA davanti a tutti”, la prima giornata dedicata alle adesioni del sistema. Un premio ai risultati, ai progetti e alla visione del futuro, suddiviso in quattro categorie. I rappresentanti di 29 CNA, espressione di territori e regioni, hanno ricevuto altrettanti premi dedicati, dalle mani del presidente nazionale, Daniele Vaccarino, dei vicepresidenti e di Silvestrini.

Un’occasione per chiamare a raccolta i territori, valutare il loro lavoro e condividere esperienze e risultati. Posti in piedi nell’Auditorium di piazza Armellini a Roma, sede nazionale dell’associazione, dove si è svolto l’evento. Un segnale che il sistema CNA esiste, ed è forte. I territori sono stati i protagonisti, a testimonianza di una nuova stagione e a riprova del fatto che la crisi della rappresentanza è, se non superata, per buona parte alle spalle.

Il ruolo dei corpi intermedi torna a essere riconosciuto dalla società: “Siamo nati nel ‘900 in un mondo ben diverso da quello di oggi. Siamo in un mondo nuovo, dobbiamo creare un’organizzazione nuova e ci stiamo riuscendo: da crisalide che eravamo ci stiamo trasformando in farfalla, bella, grande, multicolore”, ha ricordato Silvestrini.

Con 621.362 associati “siamo a un passo dall’obiettivo di diventare la più grande associazione: dobbiamo prepararci per la volata finale. Noi ci crediamo e il sistema associativo ha dimostrato di essere, nonostante le difficoltà, comunque vivo – ha sottolineato Vaccarino – Abbiamo l’ambizione di pensare di avere le carte migliori degli altri per diventare la più grande associazione di rappresentanza, abbiamo lavorato e stiamo lavorando bene e quel che si può vedere è che si sta creando un’amalgama col territorio”.

Un sistema omogeneo e integrato che sta uscendo “dalla logica dall’”egotelling” e sta imparando a pensare insieme, condividere e co-progettare” è l’invito lanciato dal direttore Organizzazione e Sviluppo del Sistema, Armando Prunecchi. Mentre per il responsabile ufficio Politiche delle adesioni, Otello Gregorini, “Questa è la dimostrazione che, come sistema, siamo riusciti a trasmettere la filosofia del progetto di ‘CNA Davanti a Tutti’. Credo che il segreto sia nel contagiarsi l’un l’altro con una strategia vincente coinvolgendo tutta la filiera”.

Tutti i premiati del sistema CNA hanno sottolineato l’importanza di essere una squadra compatta che condivide strategie e obiettivi.

Clicca qui per l’elenco dei premiati.