TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

CNA-Fita: "Scongiurare il rischio di paralisi per la neve. Inammissibile il blocco dell'autotrasporto per cause meteo"

“Scongiurare il rischio di paralizzare la circolazione su strade e autostrade nel caso di precipitazioni nevose”. Il referente della CNA FITA Trentino Alto Adige, Piero Cavallaro, sollecita lo Stato e le Province Autonome di Trento e Bolzano a garantire la regolare circolazione dei mezzi pesanti.

“Lo Stato e le Province – afferma Cavallaro - devono vigilare affinché i gestori di strade e autostrade attuino in modo tempestivo tutte le procedure tecniche in caso di neve. È fondamentale garantire lo spargimento di sale e l’intervento delle lame sgombraneve. Le risorse umane a disposizione devono essere coerenti con un pronto ed efficacie intervento che, in occasione di precipitazioni nevose, garantisca la circolazione dei mezzi pesanti. Ove necessario devono prontamente essere attivare convenzioni per l’affidamento a terzi dei lavori di salatura e sgombero neve. Occorre anche assicurare urgentemente il ripristino della regolare circolazione nei tratti autostradali interessati da lavori e da altre criticità”.

Il referente regionale CNA FITA chiede inoltre che i rappresentanti degli autotrasportatori facciano parte dei Comitati Operativi Viabilità (Cov) per contribuire al superamento di particolari e specifiche criticità.

“Inoltre – aggiunge Cavallaro - deve essere completata l’implementazione dell’archivio nazionale delle strade in modo da facilitare l’individuazione di percorsi alternativi anche in caso di precipitazioni nevose. In generale ma soprattutto in questo particolare momento, tutti i soggetti coinvolti nelle operazioni di pianificazione della circolazione devono operare per migliorare i propri standard, in modo tale che il blocco temporaneo dei mezzi pesanti a tutela della sicurezza della circolazione, sia effettivamente l’ultima ratio dell’azione attuata da Prefetti e Società Autostrade in caso di precipitazioni nevose”.