TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Credito alle PMI, Garfidi raggiunge i 65 milioni di euro di finanziamenti e lancia Riskmonitor. Corrarati: siamo anello tra imprese e banche, la Provincia ci sostenga

  • Published in Credito

La più grande cooperativa di garanzia dell'Alto Adige, GARFIDI, ha registrato risultati record nel 2019. Sono stati resi possibili finanziamenti per quasi 65 milioni di euro. Le piccole e medie imprese altoatesine di tutti i settori hanno beneficiato delle varie forme di garanzia.

"GARFIDI si conferma di nuovo come un solido partner per l'economia altoatesina - ha detto il vicepresidente Claudio Corrarati, che è anche presidente di CNA-SHV - siamo l'anello di congiunzione tra imprese e istituti di credito, due mondi che non devono essere in contrasto, ma devono coesistere, anche con il sostegno della Provincia. Garfidi traduce il inguaggio delle banche in misure e numeri comprensibili per le piccole imprese, le quali anche nel 2019 hanno registrato un calo dei finanziamenti bancari. Siamo la maggior agenzia di consulenza sul territorio grazie ai Garfidi Point nelle associazioni di categoria. I numeri degli associati e dei fidi garantiti possono crescere ulteriormente, purché la Provincia ci consideri come una solida base dell'economia e non solo come una voce in uscita del bilancio". 

Dal 2020, la cooperativa di garanzia ha dato avvio ad una soluzione innovativa, il cosiddetto "RISKMONITOR".

Dal 2013, GARFIDI, supportata dalle associazioni di categoria CNA-SHV, lvh-apa, hds, HGV, Confesercenti e Liberi Professionisti, opera come cooperativa di garanzia indipendente sul mercato. Da allora, la cooperativa digaranzia è cresciuta costantemente.

Nel 2019, GARFIDI ha raggiunto un nuovo massimo nel volume di nuovi finanziamenti: “Siamo stati in grado di supportare quasi 65 milioni di euro di finanziamenti attraverso i nostri servizi nel corso dell'anno. Di questi, quasi 27 milioni di euro sono erogati con garanzie a carico del fondo statale di garanzia ("Fondo centrale per le PMI") ", spiega la presidente della GARFIDI Barbara Jäger. L'aumento rispetto all'anno precedente è di circa il 35 percento e dal 2013 il volume dei finanziamenti è quasi quintuplicato. "Le piccole e medie imprese altoatesine hanno utilizzato questi 65 milioni di euro principalmente per investire in progetti che li preparano al futuro in termini di maggiore competitività sul mercato", afferma Jäger.I nuovi finanziamenti sono supportati dalle garanzie di GARFIDI per quasi 200 aziende per un importo di circa 24 milioni di euro (2018: 18,84 milioni di euro).

"In media, la percentuale di garanzia è inferiore della metà del finanziamento", ha dichiarato il vicepresidente GARFIDI Claudio Corrarati. Per quanto riguarda i rischi relativi per GARFIDI, sono stati mantenuti bassi: "In effetti, rispondiamo di circa 13 milioni di euro mentre gli altri 11 milioni di euro sono riassicurati attraverso il fondo di garanzia statale". “Riassumendo”, afferma Corrarati,“GARFIDI si presente finanziariamente solida. Questo è il presupposto fondamentale per supportare le aziende nella scelta del giusto strumento finanziario. Ci consideriamo non solo come garanti, ma soprattutto come centro di competenza per le esigenze di finanziamento di ogni tipo. Chiunque si rivolga a noi prima delle trattative sul credito, molto probabilmente avrà carte migliori in seguito quando parlerà con la propria banca interna ", afferma Corrarati.

"RISKMONITOR": leggere i propri rischi correttamenteIl 2020 è iniziato in GARFIDI con l'introduzione di un nuovo strumento di analisi finanziaria, il cosiddetto"Riskmonitor" (www.riskmonitor.it). "Lo strumento importa e analizza tutti i dati dalla Centrale Rischi di Banca d'Italia e li elabora in una forma grafica e comprensibile", spiega Christoph Rainer, direttore di GARFIDI.

Perché è importante? “Molte aziende in realtà non sanno quali dati vengono raccolti su di loro in relazione alla lorosituazione finanziaria: posizioni creditizie attuali in tutte le banche, utilizzo della linea di credito, garanzie emolto altro. Conoscere questo aiuta a identificare i rischi nascosti in una fase preliminare e, se necessario, adadottare le misure giuste prima che il proprio merito creditizio subisca ripercussioni negative."

Secondo Rainer,ogni imprenditore ha accesso a queste informazioni chiedendo alla Banca d'Italia, ma sono molti difficili d adecifrare. Il "Risk Monitor" aiuterà in futuro "traducendo" le informazioni e rendendole più facilmente accessibili a tutti. Lo strumento è ora fornito da GARFIDI e dai GARFIDI POINTS.

GARFIDI è la cooperativa di garanzia che mette in rete l’Unione Commercio, Turismo e Servizi (HDS), l'Unione Albergatori e ristoratori (HGV), L’Associazione provinciale Artigianato Confartigianato Imprese (APA-LVH), la Confederazione nazionale Artigianato e delle piccole imprese (CNA-SHV), Confesercenti e i Liberi professionisti. In qualità di partner delle piccole e medie imprese altoatesine, GARFIDI mira a facilitare il loro accesso al credito e ad agevolare i prestiti a condizioni più favorevoli. Nel 2019, il volume di nuovi finanziamenti ammonta a circa 65 milioni di euro, di cui 27 millioni con controgaranzia del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI.