TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

COVID19 - La Medicina del Lavoro della Provincia chiarisce gli obblighi a carico dei datori di lavoro

Il Servizio aziendale di Medicina del Lavoro – sezione ispettiva - della Provincia Autonoma di Bolzano ha inviato ieri, 28 aprile 2020, un importante aggiornamento sulla corretta gestione del coronavirus in azienda.

In particolare la Medicina del Lavoro sottolinea che non è necessario l’aggiornamento del DVR aziendale in relazione al rischio biologico “Covid-19”, ad eccezione di quei casi ove sia già presente e valutato un rischio biologico (tipicamente professioni sanitarie o socio-sanitarie).

È invece obbligo del datore di lavoro, in collaborazione col Servizio di Prevenzione e Protezione e il Medico Competente, elaborare e attuare le misure di prevenzione e di protezione all’interno dell’azienda, al fine del contenimento e della gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, attenendosi alle indicazioni contenute nel Protocollo condiviso per i luoghi di lavoro del 24 aprile 2020 (poi inserito nel DPCM del 26.04.2020 come allegato VI). Tali istruzioni operative di Sicurezza possono essere integrate nel DVR già presente.

In pratica, il Datore di Lavoro deve poter dimostrare cosa ha messo in atto per ridurre la possibilità di contagio tra i lavoratori (per es. informazione di tutto il personale, mettere a disposizione soluzioni igienizzanti, interventi di sanificazione straordinaria di tutti i luoghi di lavoro, l’organizzazione degli spazi di lavoro per garantire il distanziamento sociale, la messa a disposizione di idonei dispositivi di protezione individuale ecc.).

Scarica il Protocollo condiviso per i luoghi di lavoro del 24 aprile 2020