TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

CNA Trentino Alto Adige: “Fisco, prorogare lo stop dell’invio delle cartelle. Si valuti l'abbuono. Nuove restrizioni, migliaia di aziende sfinite"

“Il perdurare della crisi pandemica e le nuove restrizioni varate dal Consiglio dei Ministri, in attesa di quelle che verranno adottate a breve dalle Province autonome, rendono indispensabile un ulteriore intervento di tregua fiscale e, in prospettiva, occorre seriamente valutare la possibilità di annullare del tutto alcune cartelle esattoriali”. Lo afferma Claudio Corrarati, presidente di CNA Trentino Alto Adige.

CNA sollecita il Governo e le Province, per quanto di loro competenza sulle imposte territoriali, a prorogare la sospensione dei termini di pagamento delle cartelle esattoriali e degli avvisi bonari per scongiurare un’ulteriore tegola su migliaia di attività già stremate dalla profonda crisi economica.

La Confederazione regionale, inoltre, chiede che, al finire del periodo di sospensione, sia prevista la possibilità di versare le somme dovute tramite una congrua rateizzazione o di introdurre, previa documentazione adeguata, la possibilità di abbuono delle somme.

“Davanti a noi ci sono ancora mesi molto difficili – afferma il presidente della CNA regionale, Claudio Corrarati – è necessario, tanto più alla luce della crisi di Governo, sostenere il tessuto produttivo con misure efficaci per evitare di cancellare migliaia di imprese che stanno facendo sforzi straordinari”.