TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Piccole imprese: la Provincia eroga incentivi per gli investimenti aziendali

Nel 2022 le piccole e microimprese potranno di nuovo richiedere sovvenzioni per investimenti aziendali. La Giunta presta particolare attenzione alla formazione degli apprendisti e alla sostenibilità.

La Provincia mette nuovamente a disposizione per l'anno in corso, tramite Ripartizione economia, risorse per sostenere negli investimenti aziendali le microimprese e le piccole imprese artigianali, industriali, commerciali e di servizi fino a 50 dipendenti. La Giunta ha approvato le linee guida per l'assegnazione delle sovvenzioni nel 2022 ed ha messo a disposizione un finanziamento di 3 milioni di euro.

Verrà dato un riconoscimento speciale a quelle aziende che formano i giovani. Per questo in futuro verranno assegnati 30 punti, invece dei precedenti 10 punti, per le aziende di formazione nel quadro della valutazione delle domande e per stilare la classifica.

Per la prima volta anche la gestione sostenibile delle imprese sarà premiata. In linea con la strategia di eco-sostenibilità del territorio, le aziende che hanno acquisito la certificazione di sostenibilità riceveranno 10 punti. L'obiettivo è quello di sviluppare un sistema che premi gli sforzi delle imprese in questa direzione.

Un'attenzione particolare continua a essere rivolta alle imprese di fornitura locali. Anche coloro che sfruttino la cubatura edilizia esistente, siano attivi in zone periferiche o strutturalmente svantaggiate, entrino in rapporti di cooperazione con altre imprese o attuino misure di internazionalizzazione o fondino una nuova impresa riceveranno punti aggiuntivi. Una valutazione speciale sarà data anche all'imprenditoria femminile e giovanile. Dei 3 milioni di euro stanziati, 2,5 milioni sono destinati ai settori dell'artigianato e dell'industria. Mezzo milione di euro è riservato al settore del commercio e dei servizi. Solo gli investimenti da un minimo di 20.000 a un massimo di 500.000 euro in beni mobili (arredamento, software e hardware, macchinari e attrezzature) saranno sovvenzionati al 20% dei costi ammissibili e fino a un massimo di 100.000 euro.

Le domande di finanziamento per gli investimenti aziendali possono essere presentate a partire dal 10 marzo e fino al prossimo 30 aprile. Le graduatorie saranno approvate entro il 30 giugno 2022. Le domande devono essere presentate online attraverso il corrispondente servizio di e-government dell'amministrazione provinciale su myCivis utilizzando l'identità digitale SPID.