TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Barometro dell’economia IRE – Estate 2020 Il comparto manifatturiero lamenta enormi perdite di fatturato

Il clima di fiducia delle imprese manifatturiere altoatesine è estremamente modesto a causa della crisi dovuta al Coronavirus. Ciò emerge dal Barometro dell’economia dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano. Oltre un terzo delle imprenditrici e degli imprenditori di questo settore ritiene che quest’anno la redditività sarà insufficiente. Si registra inoltre un netto calo degli investimenti.

La rilevazione estiva del Barometro dell’economia evidenzia come solo il 63 percento delle imprese manifatturiere conti di conseguire un risultato di esercizio soddisfacente nell’anno in corso. Tale quota, pur superiore alla media dell’economia altoatesina, è estremamente bassa se paragonata alle annate normali. Tra le varie branche della manifattura, si riscontra un clima di fiducia particolarmente negativo nei comparti della stampa, dell’alimentare, dell’abbigliamento e dei materiali edili.

Assegni nucleo familiare, al via le domande per i nuovi importi

Tornano con il mese di luglio le domande per gli assegni del nucleo familiare (Anf), con nuovi e maggiori importi e limiti di reddito.

La circolare Inps numero 60 del 21 maggio 2020 aggiorna infatti gli importi In base alla variazione dei prezzi al consumo che ogni anno l’Istat elabora.

I nuovi assegni ai nuclei familiari, in vigore dal 1 luglio 2020 al 30 giugno 2021, cambiano in base ai componenti del nucleo familiari. Si differenziano a seconda se i nuclei sono composti da due genitori con uno o più figli, se si è in presenza di persone con inabilità, se ci sono nuclei monoparentali anche con fratelli, sorelle e nipoti.

Serve una scossa positiva per ridare slancio all’artigianato

E’ necessaria una scossa positiva per ridare slancio al mondo dell’artigianato che oltre a rappresentare un pezzo importante del tessuto economico del Paese è importante custode del saper fare e della creatività italica. La fotografia scattata dall’osservatorio Inps sul lavoro conferma il trend di progressivo calo dell’artigianato che a fine 2019 scende sotto la soglia di 1,5 milioni di titolari e conteggiando i collaboratori la platea complessiva di attesta a 1 milione e 620 mila, una contrazione dell’1,1% rispetto all’anno precedente. Dal 2009 gli iscritti sono in costante calo, in particolare tra il 2012 e il 2017.  Il numero di imprese artigiane nel 2019 per la prima volta scende al di sotto della soglia di 1,3 milioni di unità, un calo di 13mila sull’anno precedente sulla base delle elaborazioni del Centro studi di CNA.

RipartiamoApps, aiuto a famiglie e imprese nella gestione finanziaria

La Giunta provinciale presenta RipartiamoApps, realizzate su suo incarico quale orientamento nella gestione finanziaria per famiglie e imprese nel post lockdown.

Nell’ambito del progetto avviato dalla Provincia per la "ripartenza" vengono proposti strumenti interattivi sottoforma di nuove applicazioni, le RipartiamoApps, pensate per le famiglie e per le aziende altoatesine. Da oggi (16 giugno) le applicazioni e i vari tools abbinati sono online sul portale dedicato alle misure per la ripartenza #AltoAdigesiriparte. Le hanno presentate nell’ambito della conferenza stampa dopo la seduta odierna della Giunta provinciale, il presidente della Provincia Arno Kompatscher, e gli assessori Waltraud Deeg (Sociale e Famiglia), e Arnold Schuler (Turismo) anche a nome del collega Philipp Achammer (Economia), assente per un altro impegno.