TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

“Strage di Capaci, l’economia sia sentinella”

“Sono passati 30 anni dall’attentato di mafia che costò la vita al magistrato antimafia Giovanni Falcone, a sua moglie Francesca Morvillo e a tre agenti della scorta, ma le immagini di quella strage sono ben impresse nella mente di tutti e sono lì a ricordarci che non dobbiamo abbassare la guardia, che il mondo economico, anche in Alto Adige, deve svolgere la sua funzione di sentinella”. Le parole sono del coordinatore di Rete Economia e presidente di CNA Trentino Alto Adige Claudio Corrarati, presente oggi alle cerimonie organizzate a Bolzano per ricordare una delle pagine più buie della storia italiana.

Energia, le proposte di CNA sull’autoproduzione trovano un alleato nella Commissione Europea

La proposta di incentivare l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili per le piccole imprese, lanciata livello territoriale e nazionale da CNA, è perfettamente coerente con le decisioni annunciate dalla Commissione Europea per aumentare la dotazione di prestiti per finanziare gli investimenti e le riforme in campo energetico. La Confederazione del Trentino Alto Adige accoglie con piacere la notizia che arriva da Bruxelles del via libera alla modifica dei Pnrr che consente ai singoli Stati membri di inserire un nuovo capitolo di spesa dedicato al RePowerEU che dispone già di 225 miliardi di euro.

Appalti pubblici: la suddivisione in lotti tutela l’economia locale

La legge provinciale sugli appalti mette a disposizione diversi spazi di manovra, soprattutto per quanto concerne la partecipazione agli incarichi delle realtà di piccole dimensioni. Tra le svariate opportunità disponibili vi è quella di suddividere un’opera edile, una fornitura o un servizio in lotti e lavorazioni, fornendo in tal modo anche alle PMI l’accesso ai lavori pubblici. “Il vantaggio di questa tipologia di aggiudicazione risiede chiaramente nella promozione dell’offerta locale, nella salvaguardia dei circuiti economici locali e soprattutto in uno sviluppo economico sostenibile – ha affermato il presidente di lvh.apa Martin Haller -. Il coinvolgimento di numerosi attori locali operanti nel settore delle costruzioni significa del resto consentire alle aziende di assumersi le proprie responsabilità in riferimento alle catene di produzione e fornitura, creando in tal modo dei valori aggiunti per l’economia e la società in generale”.