TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Taxi, Ncc auto e bus: con le nuove restrizioni, calo del 70%. CNA Fita Trentino Alto Adige: ristori necessari anche per questi settori, a rischio 3.000 posti

Le nuove misure restrittive in vigore da ieri con il Dpcm per il contenimento del contagio, alle quali si sono appena adeguate anche le Province di Trento e Bolzano, determinano una ulteriore diminuzione della mobilità con pesanti conseguenze su taxi e NCC auto e Bus. CNA Fita trasporto persone stima una contrazione della domanda intorno al 70%, tornando ai livelli di maggio-giugno. Tra luglio e la prima metà di ottobre l’attività ha registrato un calo medio del 50% attestandosi sul livello minimo di copertura dei costi.  

CNA Fita trasporto persone del Trentino Alto Adige sollecita il Governo e le Province autonome a inserire anche questa categoria tra quelle più colpite dalle nuove restrizioni, con conseguente necessità di indennizzi a fondo perduto.  

Cisternette. Le agenzie delle Dogane e dei Monopoli (ADM) tendono a vanificare la semplificazione della “comunicazione” di attività

Le aziende di autotrasporto che detengono ed utilizzano un “distributore minore automatico di carburanti” (c.d. “cisternette”), o un “deposito minore”, sono interessate, nonostante i chiarimenti di legge, da alcune libere interpretazioni delle Agenzie delle Dogane e dei Monopoli (ADM) che sollevano perplessità e preoccupazione.

In particolare, si riscontrano due aspetti che suscitano dubbi e criticità. Uno che attiene alla procedura di “comunicazione” delle suddette attività che, ricordiamo, va fatta entro il 1° Gennaio 2021. L’altro, in maniera correlata a tale comunicazione, riguarda i dati da fornire (al soggetto da cui si acquista il carburante) per la corretta compilazione del documento elettronico di accompagnamento del carburante, e-Das.

Proroga validità delle revisioni dei mezzi pesanti. Conversione in legge del Decreto "semplificazioni", richiesta di chiarimenti

In allegato la nota UNATRAS, sollecitata da CNA Fita, per chiedere, dopo la conversione in legge del decreto semplificazioni, esplicitazioni in tema di  revisioni dei veicoli pesanti. 

Nella lettera inviata alla Ministra De Micheli, si chiede anche una ulteriore proroga della validità delle autorizzazioni per i trasporti eccezionali anche a seguito del chiarimento del MIT (Prot. n°7431 del 14.10.2020 che si allega) che, per le autorizzazioni per TE con scadenza nel periodo tra il 31.01 ed il 31.07 2020, conferma che la proroga di validità delle autorizzazioni termina il 29 Ottobre 2020.

LA NOTA UNATRAS

A22, divieto di transito per i tir il 26 ottobre

Per «prevenire criticità e disagi» e «limitare le difficoltà per la circolazione» sull«Autobrennero, il Commissariato del governo per la provincia di Bolzano ha disposto un divieto di transito per i mezzi pesanti per lunedì 26 ottobre in coincidenza con il divieto disposto dalle autorità austriache sulle autostrade in occasione delle festività.