TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Autotrasporto. Tempi di guida e riposo e l’utilizzo del tachigrafo, dal 20 agosto il nuovo regolamento UE

Il 20 agosto p.v. entra in vigore del Regolamento UE n.1054/2020 che modifica i Regolamenti UE N.561/2006 E N. 165/2014 inerenti, rispettivamente, i tempi di guida e riposo e l’utilizzo del tachigrafo.

In allegato riportiamo uno schema in cui si evidenziano le principali modifiche che entreranno in vigore dal 20 Agosto 2020 eccetto quanto attiene il periodo di conservazione dei  fogli di registrazione che invece si applica dal 31 dicembre 2024 ( così come sancito dall’art. 3 del Regolamento UE n.1054/2020).

ALLEGATO

Deduzioni forfetarie autotrasporto, aumenta la dotazione. CNA Fita Trentino Alto Adige: importi pari a quelli del 2019, necessaria la circolare operativa

Il DL Agosto ha incrementato di 5 milioni di euro la dotazione finanziaria per le deduzioni forfettarie per le imprese di autotrasporto che per il 2020 sale così a 75 milioni consentendo il riconoscimento di importi almeno pari a quelli del 2019: 48 euro/viaggio per i viaggi personalmente effettuati dal titolare fuori dal comune; 16,80 euro/viaggio per quelli effettuati entro il comune. Lo rende noto CNA Fita Trentino Alto Adige, che apprezza l’operato della Ministra dei Trasporti Paola De Micheli, la quale ha confermato gli impegni e l’attenzione nei confronti del settore dell’autotrasporto.

“L’Agenzia delle Entrate deve emanare urgentemente la circolare per rendere operative le deduzioni forfettarie – spiega Piero Cavallaro, referente regionale CNA Fita - dal momento che giovedì 20 agosto scade il termine per il versamento delle imposte relative alla dichiarazione dei redditi 2019. Al riguardo è auspicabile una proroga di almeno un mese per il versamento delle imposte”.

Autotrasporto - Scadenzario documenti conducenti e veicoli

La pandemia, la conseguente emergenza sanitaria, ha determinato conseguenze non soltanto sulle opportunità di lavoro e sul risultato economico ma ha anche reso problematiche le attività di rinnovo di validità dei documenti necessari per la guida dei veicoli pesanti e di tutte le autorizzazioni ed adempimenti vari relativi alla loro regolare circolazione. Costante ed intensa è stata l’attività per segnalare la necessità ed ottenere la proroga di validità delle patenti di guida, delle Carte di qualificazione del Conducente (CQC), e di tutti gli innumerevoli certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni ed atti abilitativi comunque denominati, fondamentali per il regolare esercizio dell’attività.

Un impegno rivolto non soltanto al livello nazionale ma anche all’Unione Europea al fine di ottenere il mutuo riconoscimento delle proroghe attuate dai vari Stati colpiti dal COVID-19. Il risultato, anche se non troppo tempestivo, è stata la pubblicazione del Regolamento UE n°2020/698 del 25 maggio 2020 con il quale sono state adottate misure specifiche e temporanee applicabili al rinnovo ed alla proroga del periodo di validità di taluni certificati, licenze ed autorizzazioni, nonché il rinvio di determinate verifiche ed attività di formazione ed addestramento.

Autotrasporto. Pacchetto mobilità: sulla GUCE L249 del 31 Luglio 2020 sono stati pubblicati i nuovi regolamenti UE

Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea  del 31 Luglio 2020, sono stati pubblicati i Regolamenti UE n°1054/2020   e n°1055/2020 nonché la direttiva UE n°1057/2020 definiti, complessivamente, “Pacchetto mobilità”.

Con tale pubblicazione si avvia ufficialmente il processo di attuazione delle nuove normative che pertanto seguono le seguenti tempistiche:

  • dal 20 agosto 2020 (art.3), sarà direttamente applicabile il Regolamento UE n.1054/2020 che modifica i Regolamenti UE nn. 651/2006 e 165/2014 sui tempi di guida e di riposo e sull'utilizzo del tachigrafo; le disposizioni relative ai fogli di registrazione si applicheranno invece dal 31 dicembre 2024
  • dal 21 febbraio 2022 (art.4), sarà direttamente applicabile il Regolamento UE n.1055/2020 che modifica i Regolamenti UE nn. 1071/2009 e 1072/2009 sul cabotaggio, l’accesso alla professione e l'accesso al mercato;