TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile: è necessario maggiore sostegno alle famiglie anche dopo l’emergenza Covid-19

Recentemente si è tenuto l’incontro del Consiglio per la promozione dell’imprenditoria femminile della Camera di commercio, durante il quale si è discusso di conciliabilità di famiglia e lavoro, dei problemi che le famiglie hanno dovuto e devono tuttora affrontare a causa del Coronavirus, ma soprattutto di prospettive per il futuro e per la ripresa post Covid-19.

Il Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile della Camera di commercio di Bolzano, creato nel 2011, è un organo interno alla Camera di commercio di Bolzano con funzioni consultive e propositive. Il suo obiettivo primario è sostenere l’imprenditoria femminile, favorire la creazione di imprese da parte delle donne, promuovere la formazione continua di imprenditrici e donne che ricoprono posizioni dirigenziali e rafforzare la posizione delle donne nelle imprese. Ne fanno parte anche del rappresentanti di Rete Economia Donna: Letizia Lazzaro (CooperDolomiti), Monica Devilli (Coopbund), Elke Moeltner (Confesercenti) e Patrizia Balzamà (CNA-SHV). 

Rete Economia Donna: “Ripartenza impossibile senza servizi di assistenza ai minori. Coop specializzate pronte ad attivarsi”

Le imprese cooperative specializzate nell'assistenza all'infanzia e quelle che si occupano di aspetti psicologici dell'infanzia sono pronte a riconvertirsi per offrire alla popolazione, in particolare ai lavoratori e alle lavoratrici, ma anche a imprenditori e imprenditrici, che rientreranno in attività con la ripartenza, un servizio per la cura dei minori, esteso fino ai 13 anni e oltre, se necessario, assistendo anche gli studenti con particolari necessità educative.

Rete Economia Donna: ripartenza graduale e sicurezza, tempi certi sulla riapertura delle scuole. Nuovi modelli per famiglia e lavoro

Priorità alla sicurezza sul lavoro, ripartenza graduale a misura di donne imprenditrici e lavoratrici, tempi certi sulla riapertura delle scuole. Sono i tre temi oggetto del confronto in videoconferenza tra le esponenti di Rete Economia Donna - Frauenwirtschaftsnetz e Marco Pugliese, segretario della Uil Scuola Alto Adige.

"Rete Economia Donna - spiega la coordinatrice Letizia Lazzaro - pone con forza la necessità di conciliare una ipotesi di riapertura delle attività lavorative rispetto alla situazione di attuale incertezza per la ripresa delle attività della scuola. Abbiamo condiviso come priorità, per noi fondamentali perché si possa supportare al meglio le imprese, le lavoratrici e le loro famiglie in questa contingenza: l'indicazione di tempistiche quanto più possibile certe rispetto alla ripresa della scuola; la necessità di agevolare collaborazione totale tra Organizzazioni sindacali e datoriali, Pubblica Amministrazione e Privato, anche privato sociale".

COVID-19 - Decreto Cura Italia. Congedo e indennità: modalità operative

L’articolo 23 del decreto-legge 17 marzo 2020 “cura Italia”  ha previsto, in conseguenza della sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole, delle misure di sostegno alle famiglie per l’assistenza e la sorveglianza dei figli di età non superiore ai 12 anni. In particolare, in alternativa al congedo parentale, dipendenti privati, iscritti alla Gestione Separata e lavoratori autonomi possono fruire di un bonus per i servizi di baby-sitting, nel limite massimo di 600 euro.