TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

CNA Trentino Alto Adige: "Aiuti alle imprese, nuovi oneri in dichiarazione redditi. Direzione opposta rispetto alla semplificazione"

“L’impressione è che la pandemia da Covid-19 abbia insegnato poco a chi governa, visto che, anziché diminuire, la burocrazia aumenta, raggiungendo il paradosso di dover espletare ulteriori oneri amministrativi per dichiarare correttamente tra i redditi i ristori ricevuti dalla mano pubblica”. Lo afferma Claudio Corrarati, presidente della CNA Trentino Alto Adige, sostenendo con forza quanto denunciato oggi dalla CNA Nazionale. 

#AiutiCovid: 280 milioni per contributi a fondo perduto sulle spese delle imprese. Istanze da giugno

Fino al 30 settembre 2021 le imprese possono fare richiesta di contributi provinciali a fondo perduto parametrati ai costi fissi. La Giunta provinciale ha fissato le linee guida degli #AiutiCovid.

Con 280 milioni di euro, i contributia fondo perduto per le imprese parametrati ai costi fissi rappresentano la parte più consistente del pacchetto da 500 milioni di #AiutiCovid messi a disposizione a marzo dalla Giunta provinciale per sostenere l’economia, attenuando le conseguenze della crisi pandemica, garantendo la sopravvivenza delle imprese e mettendo a disposizione liquidità. Gli aiuti parametrati ai costi fissi sono la seconda misura principale di sostegno all'economia, insieme ai contributi a fondo perduto. 

Covid-19: contributi alle imprese con calo di fatturato, domande a partire dal 19 aprile

Dal 19 aprile lavoratori autonomi, liberi professionisti potranno inoltrare le domande per i sussidi stabiliti dalla Giunta per fare fronte all’emergenza Covid-19. La CNA-SHV offre un servizio per il disbrigo della pratica. 

A fine marzo la Giunta ha approvato la delibera grazie a cui le imprese che hanno subito un rilevante calo di fatturato a seguito dell’emergenza Covid 19 possono accedere ad una delle misure di aiuto provinciali di seguito descritte. Ii lavoratori autonomi, i liberi professionisti e le imprese nei settori dell'artigianato, dell'industria, del commercio, dei servizi, del settore alberghiero e degli affittacamere privati che abbiano avuto un calo del fatturato possono richiedere sussidi o aiuti parametrati ai costi fissi.

Sussidi Covid, via libera per le piccole imprese. Domande da metà aprile anche tramite CNA-SHV. Aiuti immediati a palestre, centri fitness e scuole danza

Via libera della Giunta a una misura che destina una parte dei 500 milioni di euro di #AiutiCovid a sostegni a fondo perduto per l'economia. Domande da metà aprile, presentabili anche tramite CNA-SHV. Sostegno immediato anche a palestre e centri fitness.

Un quinto dei 500 milioni di euro che la Provincia di Bolzano ha messo a disposizione lo scorso marzo per ammortizzare gli effetti della pandemia da Covid-19 andrà alle imprese sotto forma dei cosiddetti contributi a fondo perduto. Secondo il provvedimento, i lavoratori autonomi, i liberi professionisti e le imprese nei settori dell'artigianato, dell'industria, del commercio, dei servizi, del settore alberghiero e degli affittacamere privati possono richiedere aiuti-Covid per un importo da 3.000 a 10.000 euro già da metà aprile. Come anticipato nelle scorse settimane, sono state create le condizioni per offrire sostegni alle piccole imprese che hanno avuto un calo del fatturato di almeno il 30 per cento nel periodo dal 1° ottobre 2020 al 31 marzo 2021.