TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Piccole imprese: la Provincia eroga incentivi per gli investimenti aziendali

Nel 2022 le piccole e microimprese potranno di nuovo richiedere sovvenzioni per investimenti aziendali. La Giunta presta particolare attenzione alla formazione degli apprendisti e alla sostenibilità.

La Provincia mette nuovamente a disposizione per l'anno in corso, tramite Ripartizione economia, risorse per sostenere negli investimenti aziendali le microimprese e le piccole imprese artigianali, industriali, commerciali e di servizi fino a 50 dipendenti. La Giunta ha approvato le linee guida per l'assegnazione delle sovvenzioni nel 2022 ed ha messo a disposizione un finanziamento di 3 milioni di euro.

Beni strumentali - Agevolazioni "Nuova Sabatini" e "Industria 4.0" - Attivo lo sportello CNA

CNA Trentino Alto Adige, nell'ambito delle sinergie con le CNA del Nordest, ha attivato una collaborazione con il Punto Bandi della CNA di Padova per consentire agli associati di ottenere consulenza qualificata e elevata professionalità nel disbrigo delle pratiche relative alle agevolazioni "Nuova Sabatini" e "Industria 4.0" sui beni strumentati.

Per informazioni potete contattare:

CNA-SHV Alto Adige-Südtirol   0471 546777  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CNA Trentino 0461 0461 1821111 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aiuti provinciali Covid-19 alle imprese: adeguamenti sui costi fissi

La Giunta Provinciale fa chiarezza sugli aiuti Covid-19 per le imprese, che possono essere richiesti fino al 30 settembre.

Tetto massimo per i costi fissi

Nella seduta del 24 agosto, la Giunta provinciale ha approvato delle modifiche ai criteri “Covid-19 – aiuti alle imprese parametrati ai costi fissi”. Le modifiche approvate hanno lo scopo di eliminare le ambiguità esistenti e poter fornire così alle imprese un sostegno preciso e mirato.

Recovery Plan. CNA: “Occasione irripetibile per modernizzare il Paese, determinante il ruolo della piccola e media impresa”

Il via libera della Commissione Europea al PNRR dell’Italia e all’erogazione del 13% di pre-finanziamento è una importante tappa nel percorso di modernizzazione del Paese. Dopo la formale approvazione in occasione del prossimo Consiglio Europeo, il PNRR sarà pienamente operativo. Per la CNA si tratta di “una occasione irripetibile” per realizzare investimenti necessari e scrivere riforme indispensabili per riavviare il motore dello sviluppo economico e sociale dopo 20 anni di crescita prossima allo zero.