TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Serata informativa CNA-SHV a Merano. Privacy, tutte le novità illustrate alle piccole imprese

Le micro, piccole e medie imprese di Merano e dintorni alle prese con il “Nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali”. A questo tema è stata dedicata la serata informativa organizzata ieri (12 giugno 2018) dalla CNA-SHV nella sede di via Brogliati a Merano.

Il relatore Ezio Dal Rì, responsabile della Privacy per la CNA-SHV, ha illustrato ai numerosi presenti le novità introdotte dal nuovo Regolamento europeo, approvato due anni fa ma entrato in vigore lo scorso 25 maggio, spiegando quali sono le ricadute sulle aziende, soprattutto quelle di piccole dimensioni, che non sono esentate, al momento, da adottare comportamenti atti a verificare le procedure di trattamento dei dati personali di clienti e collaboratori di cui sono in possesso. A destare un po’ di incertezza è l’attuale fase di transizione in cui il vecchio decreto legislativo sulla Privacy è ancora in vigore, mentre la nuova regolamentazione nazionale, che deve completare quella europea definendo procedure, esenzioni e sanzioni, non è ancora stata varata (si prevede arrivi entro agosto).

“Il nuovo Regolamento europeo è comunque in vigore – ha chiarito Dal Rì – ed esplicita in maniera chiara i diritti delle persone fisiche nel trattamento dei dati personali”. Particolare attenzione dovranno avere le aziende artigiane che trattano dati sensibili come quelli sanitari (odontotecnici, parrucchieri, estetisti), per il cui trattamento serve il consenso degli interessati. Ma più in generale, tutte le aziende, anche quelle più piccole, sono chiamate a verificare che tipo di dati hanno e quali obblighi dovranno rispettare, sia per l’informativa sulla Privacy sia per la richiesta del consenso al trattamento dei dati. Titolare del trattamento dei dati è l’imprenditore, mentre una novità è il responsabile del trattamento che è una figura esterna all’azienda.

CNA-SHV è in grado di fornire assistenza alle imprese sugli adempimenti da espletare e si sta attrezzando per fornire un servizio dedicato, una volta che verrà approvata la normativa nazionale che completerà il Regolamento europeo con le misure valide sul territorio italiano.