TPL_GK_LANG_LOGIN
 
A+ A A-

Ente bilaterale artigiano

 

In attuazione all’Accordo Interconfederale del 21.07.88 siglato in Roma e nel rispetto della Legge 14 febbraio 2003, n.30 art. 10, e del 17 marzo 2004 e la conseguente intesa applicativa dell’accordo del 14 febbraio 2006, le imprese con dipendenti rientranti nella sfera di applicazione dei contratti nazionali e/o provinciali di lavoro dell’artigianato (ad esclusione dell’edilizia, dell’autotrasporto e della panificazione) sono tenute all’integrale osservanza degli istituti economici e normativi stabiliti dai contratti collettivi, comprese le clausole che prevedono la contribuzione al Fondo per il sostegno al reddito ed alla professionalità e il Fondo relazioni Sindacali, gestiti in seno all’Ente Bilaterale.

Al fine di definire la contribuzione dovuta a detti fondi:

Fondo Sostegno al Reddito e alla Professionalità

Si considerano tutti i dipendenti i in forza all’azienda (operai, apprendisti, impiegati) al 30/06 dell’anno in corso, moltiplicato con la quota annua pari a Euro 43,50 per dipendente

La scadenza del pagamento è fissata entro il 15 luglio di ogni anno.

Le quote di accantonamento a carico del datore di lavoro sono soggette al contributo di solidarietà del 10%, calcolato sulla quota risultante dall’80% di Euro 43,50.-, corrispondente a Euro 34,80, per un importo pari a Euro 3,48.- per ogni dipendente in forza al 30/06, che va indicato nel Mod. INPS-DM 10/2 relativo al mese di luglio al quadro “B-C“ preceduto dalla dicitura “Art. 9 bis, L.166/91” e dal codice “M900”; nonché dal numero dei dipendenti e, nella casella “retribuzioni”, la somma costituente la base imponibile.

Fondo Relazioni Sindacali

Si considerano tutti i dipendenti in forza all’azienda (operai, apprendisti, impiegati) al 30/11 dell’anno in corso, moltiplicando la quota annua pari a Euro 10,00 per dipendente, che va indicato nel Mod. INPS-DM 10/2 relativo al mese di novembre, al quadro “B-C” preceduto dalla dicitura “cont. relaz. sind.” e dal codice “W150”, nonché dal numero dei dipendenti e, nella casella “somma a debito del datore di lavoro” la somma complessiva da versare.

Le erogazioni effettuate dall’Ente Bilaterale a favore delle aziende sono soggette alla ritenuta d’acconto alla fonte del 4 %; le erogazioni a favore dei dipendenti vanno inserite nel cedolino paga del beneficiario e sottoposte alla normale tassazione IRPEF.

Per eventuali delucidazioni o domande in merito sono a Vostra disposizione la segreteria dell’ENTE BILATERALE stesso (tel. 0471 32 32 47) e la succursale operante presso CNA (tel. 0471 54 67 77).

LE PRESTAZIONI DEL FONDO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO E ALLA PROFESSIONALITA‘

 

Potranno beneficiare degli interventi coloro che saranno in regola con il versamento dovuto al suddetto Fondo da almeno 6 (sei) mesi antecedenti l’evento della prestazione richiesta, inoltre rientrino nell’ordinamento della Legge n. 443/85 “Legge quadro dell’Artigianato” e successive modifiche, e/o nell’ordinamento del testo vigente della Legge Provinciale sull’artigianato.

 

Il Fondo, attraverso l’Ente Bilaterale, provvederà ad erogare provvidenze ai lavoratori e alle imprese nei casi di seguito descritti, fino a capienza di Bilancio e non per diritto acquisito. Fermo restando l’esclusione di crisi congiunturali anche temporanee.

 

La presente normativa ad integrazione dell’accordo provinciale FSR/FSE del 09.07.1992 e dell’accordo sottoscritto dalle parti in data 10.12.2003, entra in vigore dal 01/01/2008 e avrà durata fino al 31.12.2010, se non disdetta da una delle parti sei mesi prima della scadenza.

 

Le provvidenze saranno erogate con la presente normativa per eventi avvenuti dal 01.01.2008. per gli eventi avvenuti fino al 31.12.2007 si farà riferimento alla precedente normativa sottoscritta il 10.12.2003.

 

Le aziende potranno presentare domande di contributo cumulative di eventi anche tramite studi professionali e/o forme associative, a cadenza semestrale o annuale, fermo restando che non saranno accolte le domande di contributi per eventi precedentemente avvenuti nell’arco di tempo superiore ad anni 1 (uno).

 

 

GRUPPO A: EVENTI ECCEZIONALI

 

EVENTO

 

1. Eventi atmosferici eccezionali che provochino danni documentati, tali da richiedere la sospensione dell’attività; calamità naturali.

2. Interruzione delle erogazioni delle fonti energetiche causate da fattori e soggetti esterni all’impresa.

3. Impossibilità di utilizzare materie prime già ordinate a causa della mancata consegna determinata da fattori esterni dell’azienda stessa.

4. Altri eventi assimilabili per natura ed entità a quanto sopra descritto, da sottoporre di volta in volta al Comitato di Gestione del Fondo, il quale delibererà l’entità del danno risarcibile.

5. Inagibilità dell’azienda.

 

 

INTERVENTO

 

Ai lavoratori che si trovano nell’impossibilità di lavorare, rientranti nelle casistiche elencate, verranno erogati, dal 1° giorno e per un massimo di 60 giorni lavorativi, i seguenti importi:

 

a) al lavoratore: € 33,00/giorno

 

b) all’apprendista e/o lavoratore con
contratto di inserimento (ex c.f.l.): 20,00/giorno

 

 

GRUPPO B: FORMAZIONE PROFESSIONALE

 

TIPOLOGIA

 

6. Aggiornamenti professionali al fine del conseguimento del titolo di maestro artigiano.

INTERVENTO

 

Ai dipendenti e artigiani titolari, soci e collaboratori familiari nell’impresa, verrà concesso il seguente contributo:

 

a) al superamento dell’esame
economico-giuridico: 232,00

b) alla consegna diploma

di maestro artigiano: 310,00

7. Apprendisti: interventi sulla formazione qualora l’apprendista debba ripetere l’anno scolastico.

Contributo a copertura delle ore scolastiche fino alla concorrenza del 50% dell’importo.

8. Partecipazione a corsi:

a) partecipazione a corsi extra-aziendali preventivamente approvati dal Comitato di Gestione, su diretta richiesta della singola azienda, gruppi aziende o sezione/categoria di mestiere di appartenenza, inerenti all’attività delle aziende stesse e/o corsi che superano le 40 ore;

b) corsi teorici per contratti di formazione e lavoro, ore di frequenza obbligatoria ai corsi, legge 863/84 e 451/94;

corsi programmati annualmente dalle Associazioni firmatarie del Fondo, su cataloghi preventivamente approvati dal Comitato di Gestione;

d) corsi di lingue inerenti la professione.

Per ogni ora di partecipazione ai corsi 10,00


GRUPPO C: TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA

 

TIPOLOGIA

 

9. Tutela della salute propria e della collettiva (visite mediche obbligatorie); sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente;

a) saranno erogati contributi omnicomprensivi a parziale rimborso delle spese sostenute, per l’effettuazione delle visite mediche obbligatorie dei propri dipendenti e rifusione spese sostenute per recarsi all’ambulatorio medico preposto, anticipati dal datore di lavoro, corredate da attestante idonea documentazione;

 

INTERVENTO

 

 

 

 

Per le visite obbligatorie ed a parziale rimborso delle spese sostenute omnicomprensivi:

50% della visita medica ad un massimo di 80,00

b) interno ed esterno attraverso la revisione/riorganizzazione dell’ambiente di lavoro e della sicurezza; interventi attivi sui necessari processi di risanamento ambientale;

c) l’adozione di criteri direttivi di riferimento per la salute e di strumenti di conoscenza e di intervento sia sulla patologia, sia nell’ambiente di lavoro;

 

10% delle spese sostenute

fino ad un tetto massimo di 775,00

d) misure di prevenzione ed informazione del rispetto ambientale e sugli obblighi vigenti dal D.Lgs. 626/94, art. 21, 22 e successive integrazioni e/o modifiche;

e) sostanze nocive, conoscenza ed utilizzo appropriato;

Corsi omologati dall’Ente per interventi di formazione ed informazione, finanziamento a parziale copertura della quota del corso al 50% fino ad un tetto massimo per ogni lavoratore coinvolto:

 

a) al lavoratore: 33,00

 

b) all’apprendista e/o lavoratore con
contratto di inserimento (ex c.f.l.): 20,00

 

f) adeguamento dei macchinari in uso, in base alle normativa vigente;

 

50% delle spese sostenute

fino ad un massimo di € 2.325,00

g) studi e ricerche proposte dalle parti firmatarie;

preventivamente autorizzati e valutati di volta in volta dal Comitato di Gestione dell’Ente stesso.

 

 

 

GRUPPO D: PROCESSI TECNOLOGICI

 

TIPOLOGIA

 

10. Riallocazione o riorganizzazione dell’attività produttiva dovute a fattori e soggetti esterni per la modifica sia dei processi tecnologici che del prodotto; a tale scopo l’intervento del Fondo sarà comunque finalizzato a favorire la regolare produttività:

a) spostamento sede aziendale a seguito provvedimenti amministrativi (p.es. espropri, disdette di locazione e/o applicazione di provvedimenti per sopravvenute norme di legge);

b) sostituzione di macchinari nocivi alla salute del lavoratore (esalazioni, rumori);

c) alla prevenzione delle malattie professionali;

d) per migliorare la qualità del prodotto e renderlo competitivo sul mercato;

e) per macchinari ecologici e macchinari che consentano il risparmio energetico.

 

INTERVENTO

 

Al lavoratore che si identifichi nelle condizioni previste da detto comma verrà erogato fino ad un massimo di 60 giorni lavorativi:

 

a) al lavoratore: 33,00/giorno

 

b) all’apprendista e/o lavoratore con
contratto di inserimento (ex c.f.l.): 20,00/giorno

11. Certificazioni di qualità: contributi alle aziende in possesso della certificazione di qualità ISO e/o UNI, a seguito verifiche annuali previste per il rinnovo della certificazione stessa.

 

Per il mantenimento/la revisione AUDIT annuale a parziale rimborso delle spese sostenute:

30% delle spese fino ad un massimo di 323,00

 


GRUPPO E: SOSTEGNO STRAORDINARIO

 

TIPOLOGIA

 

12. Forme di sostegno riservate ai lavoratori dipendenti di imprese artigiane, ai titolari stessi d’azienda, ai collaboratori familiari regolarmente iscritti alla CCIA:

a) qualora ci si trovi in presenza di malattia o infortunio protratto nel tempo e senza copertura alcuna;

INTERVENTO

 

 

 

 

Intervento di sostegno per una durata massima di sei mesi:

 

a) al lavoratore: 33,00/giorno

 

b) all’apprendista e/o lavoratore con
contratto di inserimento (ex c.f.l.): 20,00/giorno

b) invalidità permanente determinata da infortunio e/o da comprovata malattia sul lavoro;

Su segnalazione o richiesta dell’azienda e/o delle Organizzazioni firmatarie:

importo forfetario € 3.500,00

c) assegno funebre;

Contributo funebre a seguito decesso, esteso anche per i parenti di primo grado:

importo forfetario 750,00

d) assegno funebre – decesso causa lavoro;

Qualora il decesso della persona avvenga sul lavoro o a seguito di infortunio sul lavoro e/o provocato da malattia professionale diagnosticata, il contributo verrà elevato:

importo forfetario € 3.000,00

e) altre forme di sostegno da ricercare nel comparto artigiano.

da sottoporre di volta in volta alla valutazione ed eventuale approvazione del Comitato di Gestione.

 

GRUPPO F: PREMIO FEDELTA’ AZIENDALE

 

TIPOLOGIA

 

13. Per il lavoratore che abbia compiuto 20 anni di lavoro presso la stessa azienda, e per ogni anno successivo di lavoro nella stessa azienda e/o ramo d’azienda, cessione di azienda e/o trasformazione sociale della stessa azienda, a seguito domanda presentata dall’azienda stessa, verrà erogato tramite l’azienda un premio denominato “premio fedeltà”; tale disposizione ha efficacia ex nunc;

INTERVENTO

 

Premio fedeltà annuale

una tantum 500,00

 

14. Per il lavoratore che abbia compiuto 20 anni di lavoro presso la stessa azienda, e per ogni anno successivo di lavoro nella stessa azienda e/o ramo d’azienda, cessione di azienda e/o trasformazione sociale della stessa azienda, a seguito domanda presentata dall’azienda stessa, verrà erogato tramite l’azienda un corrispettivo denominato “liberalità annuale Ente”; tale disposizione ha efficacia ex nunc.

Erogazione a titolo

“liberalità annuale Ente” 258,00

 

 

GRUPPO G: SOSTEGNO ALLA FAMIGLIA

 

TIPOLOGIA

 

15. Sostegno alle dipendenti, alle artigiane titolari d’azienda, alle socie di azienda e alle collaboratrici familiari regolarmente iscritte alla CCIA, per il/la primo/a figlio/a dato/a alla luce dopo il 01/07/2003, su presentazione di idonea richiesta e documentazione.

INTERVENTO

 

Erogazione di un

importo una tantum 750,00

 

 

 

 

Presentazione delle domande per l’erogazione di contributi da parte dell’Ente Bilaterale

 

Le domande dovranno essere presentate nella forma seguente:

- domanda di norma, in carta intestata dell’azienda, e/o OO. SS. nei casi previsti, indicando la richiesta di sostegno e allegando ogni documentazione attestante.

- L’azienda dovrà allegare alla domanda il modello INPS DM 10/2 del mese di novembre, dell’anno di riferimento; tale modello dovrà riportare il codice W150 (contributo relazioni sindacali).

- Nella lettera è necessario indicare le coordinate bancarie della ditta richiedente ai fini del versamento del contributo concesso.

Si avvertono le aziende che le domande non complete delle informazioni necessari e/o per periodo temporale superiore ad anni 1 (uno) dalla data dell’evento non potranno essere prese in considerazione.